La produzione di seta biologica è stata introdotta a livello industriale nel 2017 e attualmente riguarda il filamento continuo di seta.

Ongetta ha ottenuto il certificato biologico per la produzione del filato di seta da Global Textile Standard (GOTS) e ha registrato il marchio della seta bio presso European Union Intellectual Property Office (EUIPO).

Ongetta è la prima torcitura di filato di seta certificata GOTS in Europa dall’Istituto Certificazione Etica e Ambientale (ICEA).

ICEA è il più importante ente di certificazione in Europa, opera per favorire uno sviluppo equo e socialmente sostenibile della coltivazione biologica agli altri settori legati al bio.

La torcitura si trova in Veneto a Ponte di Piave, qui la produzione ha la possibilità di lavorare ogni tipo di seta biologica: filati tradizionali come organzini, trame, crespi, e altri filati di seta più complicati e particolari.

Ongetta ha la capacità di torcere e fornire considerevoli quantità di filato biologico ogni mese.

Ogni fornitura di seta biologica è provvista di un certificato di transazione (TC) secondo il regolamento GOTS, rilasciato da ICEA.

I materiali di seta greggia sono acquistati dal produttore di seta cinese che fornisce la migliore qualità.

La produzione di foglie di gelso e l’allevamento dei bachi da seta sono certificati da un istituto locale come richiesto dal regolamento GOTS. I regolamenti biologici dichiarano che le attività strettamente collegate con la terra devono essere certificate da un istituto del paese in cui sono collocate.

Tutte le piantagioni di gelso e l’allevamento dei bachi da seta sono stati ispezionati e indicati conformi al regolamento delle Norme di Attuazione sulla Certificazione dei Prodotti Biologici in Cina. Il produttore garantisce che la seta greggia biologica viene prodotta attraverso un controllo produttivo rigoroso e speciale.

Questo produttore è collocato nel Sichuan, in Cina, in un’area verde, lontana dai centri abitativi e industriali, senza alcun rischio di contaminazione.

L’ambiente dove si trova la coltivazione è ben protetto e lontano dall’aree inquinate, qui i gelsi sono cresciuti senza l’utilizzo di sostanze chimiche agricole come fertilizzanti e pesticidi.

Ogni singolo agricoltore mantiene controllate le pratiche di allevamento e del terreno.

La tracciabilità dei prodotti è completamente garantita dalle uova del baco da seta fino al filo.
La coltivazione del baco da seta promuove la biodiversità e il ciclo biologico, perciò è fondamentale la selezione corretta della razza del baco in base ai vari cambiamenti climatici.
Tutto ciò è svolto in funzione di evitare mescolamenti tra le diverse razze, che potrebbero influenzare l’omogeneità della qualità finale.

La filanda è certificata dai regolamenti GOTS in Cina, e il certificato GOTS è stato rilasciato da ICEA. ICEA dichiara che i fornitori di seta biologica di Ongetta sono stati ispezionati e valutati in accordo con GOTS e che la categoria dei prodotti “filati di seta” è conforme a questo standard, allo stesso tempo i processi “produzione e commercio” sono stati implementati seguendo lo stesso regolamento.

Attraverso costanti feedback e migliorie tra Ongetta e la filanda, la qualità della seta biologica ha raggiunto la medesima della seta tradizionale.

Un ulteriore motivo che ha determinato il successo di questo progetto è legato al prezzo.
Con la seta biologica di Ongetta, il prezzo è ragionevole e assolutamente accessibile per l’industria della moda.

Le vaste piantagioni di gelso situate nell’area consentono all’azienda di guardare molto positivamente al futuro della seta biologica.

Ongetta e il suo fornitore hanno firmato un contratto esclusivo.
Tutta la produzione della seta greggia biologica sarà venduta a Ongetta che ha l’esclusivo diritto di torcere, promuovere e organizzare tutte le strategie di vendita della seta greggia.