ONGETTA è consapevole che la sua posizione nel mercato ed il settore in cui opera le affidano una responsabilità ed un’opportunità di grande rilievo: dimostrare in che modo un’azienda può avere successo senza rinunciare al rispetto ed alla corretta gestione del contesto naturale in cui opera.Bilanciare la crescita economica e l’espansione del mercato con un impatto ridotto non è un compito facile ma sappiamo di avere la responsabilità di intraprendere le misure necessarie per ridurre tale impatto e convincere altri a seguire il nostro esempio.

Le normative sempre più stringenti, i rischi e i costi legati ai cambiamenti climatici da un lato e lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili e le opportunità ecologiche dall’altro confermano che questo equilibrio è cruciale non solo per determinare la prosperità e la qualità di vita delle generazioni future, ma anche per mantenere un elevato livello di competitività sul lungo termine.

ONGETTA è impegnata costantemente nella ricerca e sviluppo di una filiera più controllata ed ecosostenibile con l’obiettivo di intervenire nel miglioramento del processo produttivo.

Per questo l’azienda recentemente si è concentrata molto sullo Sviluppo e Produzione di seta biologica.

La politica ambientale ONGETTA è disponibile su richiesta al seguente indirizzo email:(segreteria@ongetta.it )

ONGETTA ha firmato l’impegno con “GREENPEACE DETOX COMMITMENT”, ha ottenuto la certificazione GOTS ed è dunque abilitata alla produzione di filati biologici.

……..

Il Greenpeace Detox Commitment è un impegno morale, unilaterale e pubblico assunto dall’impresa che lo sottoscrive.
Condivide l’urgenza dell’eliminazione del rilascio nell’ambiente delle sostanze chimiche pericolose utilizzate nel ciclo produttivo e adotta il principio di precauzione, secondo il quale si devono intraprendere azioni preventive anche quando non vi sono prove scientifiche conclusive riguardo alla pericolosità di una sostanza chimica.
S’impegna alla eliminazione delle sostanze pericolose dall’intero ciclo di vita dei prodotti che produce o vende, inclusi tutti i processi associati alla loro produzione nella propria supply chain.
Impegnarsi nei confronti della supply chain significa intraprendere azioni di pressione e informazione sui fornitori.

Vedi il nostro impegno Detox.

COMUNICATO STAMPA 06 GIUGNO 2016

ONGETTA SRL ED ITALTEXTIL SARATA SRL CON LA SOTTOSCRIZIONE DELL’IMPEGNO E L’ADESIONE ALLA CAMPAGNA DETOX DI GREENPEACE, SONO TRA LE AZIENDE LEADER MONDIALI PER UNA MODA LIBERA DA SOSTANZE CHIMICHE PERICOLOSE

ONGETTA SRL ED ITALTEXTIL SARATA SRL, raccolgono la sfida lanciata dalla campagna DETOX di Greenpeace per realizzare prodotti e processi senza utilizzare gli 11 gruppi di sostanze chimiche che la campagna chiede prioritariamente di eliminare. È un compito non facile che richiede un elevato know-how nella gestione dei materiali e dei processi.

Aderire all’impegno DETOX significa aver già eliminato dai processi produttivi 8 gruppi di sostanze chimiche riconosciute come inquinanti e pericolose e impegnarsi a eliminare progressivamente entro il 2020 altri 3 gruppi di sostanze, la cui sostituzione allo stato attuale delle tecnologie è ritenuto difficile o impossibile. L’effetto sull’ambiente e l’uomo di questi 11 gruppi di sostanze ancora utilizzate nei processi industriali tessili, è ormai unanimemente riconosciuto come pericoloso.

L’adesione di ONGETTA SRL ED ITALTEXTIL SARATA SRL alla Campagna DETOX è stata comunicata da Greenpeace il 31 Maggio:->comunicato stampa

L’impegno DETOX di ONGETTA SRL ED ITALTEXTIL SARATA SRL è pubblico e disponibile a questi link:

->Impegno Detox ONGETTA SRL

->Impegno Detox ITALTEXTIL SARATA SRL

L’azienda è stata accompagnata in tutte le fasi del processo di sottoscrizione all’impegno DETOX da Blumine srl

……..

Vedi il nostro impegno Detox.

Vedi la nostra M-RSL, l’elenco delle sostanze proibite.

Vedi APEOs Elimination Investigation Report.

Vedi Dichiarazione di NON USO dei composti per- e polifluorurati / PFC

Vedi EPR_Analysis_of_the_potential_economic_value_of_waste

Vedi PROGRESSI DEL PROGETTO DETOX – 2017

Vedi I risultati delle analisi effettuate sui nostri filati e tessuti

Vedi Consuntivo Progetto Detox

……..

Global Organic Textile Standard (GOTS): leader mondiale nella definizione degli standard di lavorazione tessile di fibre organiche, inclusi parametri ecologici e sociali. I criteri ambientali comprendono, a titolo esemplificativo, la valutazione di tutti gli input chimici (ad esempio tinture, ausiliari e prodotti chimici di processo) che devono soddisfare i requisiti di base relativi a tossicità e biodegradabilità/eliminabilità. Il certificato GOTS considera inoltre anche i criteri sociali: tutti i produttori devono soddisfare criteri sociali minimi in base alle norme dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL).

La certificazione GOTS viene rilasciata dal gruppo ICEA ( Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale ) che è uno degli enti certificatori più importanti d’Europa.
ICEA certifica le aziende che si impegnano a rispettare l’uomo e l’ambiente con un modello di un’economia sostenibile e solidale.
Dispone di un’attività di controllo su tutto il processo di produzione dell’azienda tutelando quindi la dignità dei lavoratori ed i diritti dei consumatori.

Ongetta è stata la prima torcitura certificata per la produzione di filati biologici.
Il prodotto biologico dell’azienda è completamente tracciabile dal seme bachi in Cina, alla filatura e alla torcitura presso i nostri stabilimenti.
Attraverso un’attenta fase di sviluppo, il prodotto BIO ha raggiunto standard qualitativi ottimi ad un prezzo ragionevole.
Ongetta all’interno del suo processo ha sviluppato un nuovo olio per il bagno della seta che rispetta tutte le norme sulla sostenibilità.
L’azienda produce grandi quantità di filato di seta BIO ogni mese accompagnata quindi da un apposito certificato GOTS.

……..

Lo STANDARD 100 by OEKO-TEX è un sistema di controllo e certificazione indipendente e uniforme a livello internazionale per le materie prime, i semilavorati e i prodotti finiti del settore tessile ad ogni livello di lavorazione, oltre che per i materiali accessori utilizzati. I controlli OEKO-TEX® delle sostanze tossiche sono principalmente progettati considerando la destinazione d’uso dei tessuti e dei materiali. Più è intenso il contatto di un prodotto con la pelle e più questa è sensibile, più severi saranno i requisiti umano-ecologici da rispettare.

Dal 1992 il principale scopo dello STANDARD 100 by OEKO-TEX® è lo sviluppo di criteri di verifica, valori limite e metodologie di test su base scientifica. Sulla base dell’estesa e severa lista dei requisiti comprendente diverse centinaia di singole sostanze regolamentate, l’STANDARD 100 by OEKO-TEX® copre:

– Importanti regolamentazioni di legge come coloranti azoici, formaldeide, pentaclorofenolo, cadmio nichel, ecc.
– Numerose sostanze chimiche pericolose per la salute, anche se non ancora regolamentate per legge.
– Dei requisiti degli allegati XVII e XIV del Regolamento Europeo sulle sostanze chimiche REACh e della lista ECHA delle sostanze candidate SVHC, se questi sono rilevanti per prodotti tessili e abbigliamento o accessori secondo la valutazione del gruppo di esperti OEKO-TEX®. A seguito di discussioni e sviluppi considerati rilevanti, i requisiti del STANDARD 100 by OEKO-TEX® vengono aggiornati nella maniera più rapida ed efficace possibile.
– Requisiti della normativa americana US Consumer Product Safety Improvement Act (CPSIA) per il piombo.
– Numerose classi di sostanze rilevanti anche per l’ambiente

Grazie alla sua esperienza decennale, l’STANDARD 100 by OEKO-TEX® contribuisce a garantire una sicurezza di prodotto elevata ed efficace dal punto di vista del consumatore. I criteri di verifica e i valori limite sono di gran lunga più esigenti dei parametri validi a livello nazionale e internazionale. Le approfondite verifiche dei prodotti e gli audit aziendali periodici consentono inoltre di sensibilizzare l’industria all’utilizzo responsabile delle sostanze chimiche, nel lungo termine e su scala mondiale

……..

Il “Global Recycle Standard” (GRS) risponde all’esigenza di fornire una dichiarazione ambientale verificata da parte terza che comprovi:

a) il contenuto di materiali da riciclo dei loro prodotti (sia intermedi che finiti)

b) il rispetto di criteri ambientali e sociali

Lo standard è promosso a livello internazionale da Textile Exchange, una organizzazione non-profit che opera a livello internazionale per la promozione e lo sviluppo responsabile della sostenibilità nel settore tessile.

Textile Exchange ha sede negli USA associa circa 300 organizzazioni tra le quali alcune tra i più importanti retailer e brand impegnati a promuovere politiche e pratiche di responsabilità ambientale e sociale d’impresa.

Vedi Presentation Global Recycle Standard – La Seta Rigenerata

……..